Sprigiona le tue
capacità superiori

Liberati dalle cattive abitudini
Vivi una vita di successi!

Molto meglio l'ipnosi
Scopri il Software Rivoluzionario Che
Automaticamente Riprogrammerà
La Tua Mente e il Tuo Corpo.
Mandando Migliaia Di
Affermazioni Positive

Direttamente al Tuo Cervello.
VELOCE E SEMPLICE.
Immagina di Raggiungere
Tutti i Tuoi Obiettivi Adesso,
Premendo un Tasto Del Tuo PC

Categorie

open all | close all

Il “Pensiero Positivo”

Ricevi GRATIS
il CORSO di
PENSIERO POSITIVO

Compila Solo con
Nome ed E-mail

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Codice della Guarigione di Alexander Loyd e Ben Johnson

Il potere dell’EFT

Abundantia

Mente – Corpo – Spirito

ben2
Macrolibrarsi.it presenta il DVD: Il Potere di Meditare degli Angeli
Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: In compagnia di Spinoza raggiungi la Felicità di Balthasar Thomass

La maggior parte delle persone non è del tutto consapevole di come le scelte che compiono generino un effetto nel loro futuro: molti sono convinti che il futuro sia quasi del tutto casuale.

 Fermo restando che moltissimo di quello che accade non dipende da noi e che a volte togliersi un po’ di responsabilità ci rende più forti… spesso a domande come:
“perché sono single?”;
“perché non ho il lavoro?”;
“perché non sono felice”.
Le persone rispondono:
“perché le donne o gli uomini sono frivoli”;
“perché c’è la crisi”;
“perché nella vita è normale soffrire”.
Spesso nei corsi e nel coaching privato non trovo traccia di consapevolezza fra la causa reale, ovvero riferita a NOI (perché solo questo possiamo lavorare) e l’effetto delle cose che capitano (entro i limiti di cui ti ho parlato prima).
Alcune persone sono single e fondamentalmente non escono di casa e hanno pochissime relazioni sociali; oppure le hanno, ma non si espongono ai no, agli errori, alle critiche e quindi non esiste possibilità di successo.
Magari vestono sempre in modo anonimo senza mai osare il giusto (in relazione a chi sono e a quello che vogliono): insomma, anche la copertina fa parte di un libro, no?
La causa è la scarsa fiducia in se stessi che li porta a difendersi rendendosi invisibili.
Se siamo invisibili, se non ci siamo, le nostre possibilità sono molto limitate.
Altri idealizzano gli esseri umani perché, dal loro punto di vista, nessuno (a parte loro) ha il diritto di sbagliare e, quando vengono delusi, si arrabbiano. La causa è un modo distorto di intendere gli altri e le relazioni.

Poi c’è il caso della donna con forti complessi di inferiorità, affascinata dall’uomo forte che finisce per entrare in relazione con uomini sgradevoli o che alzano le mani. Ovviamente il modo in cui sceglie non lo è  affatto chiaro.

Parliamo di lavoro? 

Molti conoscono solo una strada per trovare un lavoro: inviare curriculum e aspettare.

La causa dell’insuccesso è che ormai questa strategia funziona solo in alcune circostanze e, piaccia o no, nell’anno 2012, vale la pena considerare la possibilità di costruire un lavoro intorno a noi e non per forza aspettare di essere assunti o che qualcuno si prenda cura di noi..
Ed infine, c’è chi fa un lavoro che non ama, vive con qualcuno che non ama più, non ha relazioni sane e non ha passioni o attività piacevoli che lo coinvolgano…
…e poi fa finta di non vedere tutto questo perché, ovviamente, decidere di cambiare fa paura.
La causa è aver organizzato la propria vita intorno al senso del dovere e non intorno a quello che veramente si vuole.

Alcuni coach o presunti tali insegnano metodi basati su “concetti” energetici per cambiare qualcosa che, in realtà, è estremamente CONCRETO e real, e finendo per cercare la causa nel posto sbagliato.
Il consiglio che voglio darti è questo: recupera la causa effetto. 

Senza considerarti l’unico responsabile delle cose, ok, ma recuperando quelle che sono le tu responsabilità (non parlo di colpe ed errori, ma di cause),
cosa negli ultimi 10 anni ha generato le situazioni meno belle o anche quelle belle in cui ti trovi?
Tieni presente che “oggi” rappresenta la causa della vita che vivrai fra qualche anno.
Pensaci
La maggior parte di noi almeno qualche volta è stato offeso, sia dal punto di vista fisico,emozionale o spirituale. Quel dolore spesso si trasforma in rabbia e risentimento continuiamo a rivivere quel momento nella nostra mente giorno dopo giorno. Si tratta di un comportamento molto dannoso perché continuamente permettiamo al passato di continuare a influenzare il presente impedendoci di fatto di crescere.
Ecco alcuni suggerimenti da prendere in considerazione se hai qualche difficoltà in questo campo:

1. Il perdono può aiutare a rompere il circolo vizioso
Se nella tua vita c’è qualcuno che hai molta difficoltà a perdonare, l’energia di quella persona e della situazione in generale rimane in te. Se per te è difficile perdonare e lasciare andare rimani connesso a quella persona. Continui a permettere che il dolore, l’abuso o il trauma che hai subito rimangano con te. E’ una tua scelta. Il perdono non è qualcosa che puoi o non puoi praticare. E’ semplicemente una scelta quella di cambiare i propri pensieri, convinzioni idee, a proposito di una certa situazione o una certa persona nella tua vita.

2. Il perdono ti porta più vicino al tuo vero essere
Se sei incapace di perdono, è come se tu negassi il tuo proprio potere e tu lo dessi all’altra persona. In sostanza affermi che sei soggetto al volere di qualcun altro. La realtà invece è che tu sei un essere potente, dotato della sua propria volontà, e il potere di creare quello che vuoi. Se ti ricordi di questo il perdono diventerà naturale perché capisci che nulla può metterti contro te stesso. Le uniche cose che giungono a te sono quelle che hai attratto con i pensieri.

3. Il perdono permette anche agli altri di crescere
L’atto di perdonare permette all’altra persona di andare avanti. Fino al momento in cui non perdoni una persona e la sollevi dalla responsabilità del tuo dolore, la persona in questione rimane connessa a te. Il perdono crea armonia perché è come se tu dessi all’altro un passaporto per avere più felicità e gioia. Facendo questo rendi l’ambiente che ti circonda un luogo di gioia e prosperità .

4. Perdonare te stesso ti permette di rimuovere la vergogna e il senso di colpa
Significa essere compassionevoli verso se stessi. Lascia andare la paura e il senso di colpa e impara a accettare che l’Universo ti approva e ti accetta esattamente così come sei.

5. Fatti un regalo
Perdonando dai più potere a te stesso e alla tua spiritualità . Guarisci dolori profondi che magari pensavi che fossero spariti ma che invece sono rimasti, nascosti sotto strati e strati di risentimento. Perdonando sei un passo avanti nel tuo viaggio di crescita personale e sulla via della guarigione

Tratto da  www.myselfdevelopment.net

Affermazioni Subliminali
Trasforma la tua vita!
Usando Semplicemente il
Tuo PC

www.mindzoom.net

La “Psico Meditazione”

Subito per Te, una incredibile Meditazione"

Compila solo con
Nome ed Email

Per i Bambini

Macrolibrarsi.it presenta: The Opus: PORTA LÀ DOVE TUTTO È REALMENTE POSSIBILE...

Macrolibrarsi.it presenta il DVD: Discover the Gift

Meditazione Guidata

banner6mod

Libri consigliati

Macrolibrarsi.it presenta: Il Codice del Tempo - Il Segreto del 2012 e l'arrivo della nuova Era

Solo per i Ns. Lettori

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti